IL PARCO DELL' ALTA MURGIA: Informazioni turistiche e Guida al Turismo nel Parco dell'Alta Murgia (Provincia di Bari)

PUGLIA MIA.NET

LA PUGLIA E' ONLINE!

Portale della Puglia con notizie, articoli e links utili

 

CERCA IN PUGLIA MIA:

Puglia Mia:

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL PARCO DELL' ALTA MURGIA

Informazioni e Guida al Turismo nel Parco dell'Alta Murgia (Bari)

 

Il territorio dell’Alta Murgia si estende per più di 100.000 ettari compresi tra la Via Appia e la Traiana, facenti parte maggiormente del territorio della Provincia di Bari. Un' area che comprende tredici comuni e le comunita' montane della Murgia Nord-orientale e della Murgia Sud-orientale e la cui storia si interseca con la vita di diversi popoli ed antiche civiltà: Altamura, Andria, Bitonto, Cassano delle Murge, Corato, Gravina di Puglia, Grumo Appula, Minervino Murge, Poggiorsini, Ruvo di Puglia, Canterano in Colle, Spinazzola e Toritto.

Il Parco dell'Alta Murgia nel suo frastagliato territorio varia in altezza da 340 metri circa ad un massimo di 679 metri sul livello del mare ed è influenzato da un clima favorevole alla vegetazione.

La composizione del territorio va da distese di erba a campi di pietre carsiche, intreccio che attrae gli amanti della vita rurale.

Uno scorcio del Parco dell'Alta Murgia...

Un ambiente, quello del Parco dell'Alta Murgia, in cui si intravedono i segni della pastorizia e dell'agricoltura e che offre ai visitatori un ntrito ventaglio di odori, colori, immagini e reperti unici al mondo.

Nel territorio sono diffuse centinaia di caverne e voragini che donano suggestione e mistero all'Alta Murgia già così ricca di colori e forme.

 

 

Inutile segnalare che in Parco così "selvaggio" si trovano ben 1.500 specie vegetali spontanee tra cui diversi tipi di orchidee selvagge ed il prezioso fungo cardoncello.

L'Alta Murgia è ricca di masserie (quelle da pecora sono denominate jazzi...) e di opere rurali come ad esempio i muretti a secco, le chiese rurali, le neviere e le cisterne e tra i reperti storici del Parco, che si impone come il giacimento paleontologico più ricco al mondo, vi si può annoverare lo scheletro di un ominide (200-400.000 a.c.) e ben 30.000 impronte di dinosauri.

Preziosi i prodotti tipici dell'Alta Murgia di cui molti provenienti dalle attività di pastorizia come ad esempio i formaggi "canestrato pugliese", "ricotta forte", il "fior di latte", la carne di agnello e di capretto preparata nei modi più diversi (involtino, arrosto, in umido).

Da segnalare infine i vini d.o.c. "‘Gravina", "Gioia del Colle" e "Castel del Monte" e diversi altri contraddistinti dal marchio i.g.t. ‘Murge’.

Il territorio dell'Alta Murgia è stato attraversato negli scorsi anni da numerose proteste pacifiche contro i poligoni militari quì presenti e rappresenta una terra di frontiera nella battaglia del "disarmo" del territorio (ogni anno vi svolge la marcia pacifista-ambientalista Gravina-Altamura a cui partecipano migliaia di cittadini e famiglie da tutta la Puglia).

 

 

 

 

Parco dell'Alta Murgia: Guida ed Informazioni Utili

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
Pugliamia.net ©2004 - Tutti i diritti riservati -Pugliamia.net non ha scopo di lucro, è un portale indipendente e non risponde dei rapporti intercorsi tra gli utenti ed i siti in esso elencati. Pugliamia.net non è una testata giornalistica in quanto non si serve di redazioni e di giornalisti alle proprie dipendenze e le notizie in esso riportate non hanno una periodicità prefissata. Qualsiasi tipo di collaborazione con Pugliamia.net è a titolo gratuito.